Passione a due ruote

Molte le iniziative ad Egna sul tema della bicicletta.


L’inaugurazione della mostra “La bici vola” presso i locali della Comunità Comprensoriale ha dato il via alla prima edizione di “Egna in bici – Una giornata di ciclo-divertimento”, evento completamente dedicato alle due ruote che si è svolto nel centro storico della borgata organizzato da Neumarkt Egna Marketing in collaborazione con le associazioni Bike Club, Broomballclub, KFS ed il centro giovanile Point. Alla cerimonia erano presenti l’assessore comunale Günther Giovanett, il vicesindaco Alex Pocher, i responsabili del Comitato Organizzatore Roberto Mich e Marion Maier e, ovviamente il protagonista della due-giorni a pedali: il due volte vincitore del Giro d’Italia ed ex professionista Gilberto Simoni. “La nostra zona della Bassa Atesina offre una rete ideale di piste ciclabili, nel fondovalle, nella zona di Castelfeder dove si può salire verso la Val di Fiemme oppure dalla parte opposta verso l’Oltradige. Ideale per tutti coloro che amano la bicicletta, ci sono percorsi di ogni genere adatti a tutti” - le parole di Giovanett. Il Vicesindaco Alex Pocher invece ha posto in primo piano “il nostro bellissimo centro storico che si presta in modo naturale ad ospitare questo genere di eventi dalla caratteristiche che rievocano il passato. Siamo lieti di ospitare un evento dedicato interamente alla bicicletta ed onorati di avere tra noi un campione del calibro di Gilberto Simoni”. Il campione di Palù di Giovo, ringraziando dell’ospitalità e dell’organizzazione ha elogiato la zona della Bassa Atesina: “è veramente una zona adatta per andare in bicicletta e per chi, come me ed i miei ex colleghi aveva la necessità di allenarsi su percorsi con diversi gradi di difficoltà. Anche Francesco Moser si allenava spesso da queste parti nel preparare il record dell’ora”. Alla mostra si sono potute toccare con mano biciclette che hanno fatto la storia del ciclismo, dal velocipede del 1800 ai primi modelli di bici da corsa, dalla mitica bicicletta di Marco Pantani alle storiche due ruote degli anni ‘50. La manifestazione si è poi sviluppata nella giornata successiva con un’insieme di eventi con alla base l’utilizzo della bicicletta che hanno animato il centro storico per l’intera giornata. Molto apprezzata è stata la simpatia dei Caenassi, gruppo veneto che ha presentato gli antichi mestieri ambulanti su bici storiche e non sono mancati giochi, esposizioni, laboratori creativi, percorsi per adulti e bambini in collaborazione con la Polizia Municipale, stand per revisionare la propria due-ruote e naturalmente la 4a edizione della pedalata vintage “GiboStorica” con il colorato serpentone di poco più di 50 ciclisti, rigorosamente in abiti e mezzi d’epoca che, partendo dalla piazza centrale si è sviluppato su un percorso che ha toccato le strade della Bassa Atesina attraversando Termeno, Magrè, Cortina, Salorno, Laghetti raggiungendo Montagna dopo 62 chilometri e ritornando tra i portici nel pomeriggio. Il plotone capeggiato da Gilberto Simoni e che ha visto anche la partecipazione di un altro grande ex del ciclismo trentino, Mariano Piccoli, ha trovato diversi ristori lungo il percorso dove è stato accolto con entusiasmo. “Non c’è che dire, è stata veramente una riuscitissima manifestazione”, è il commento della coordinatrice dell’evento Marion Maier, che continua - “Il direttivo di Neumarkt Egna Marketing ha colto come spunto i numeri statistici di frequenza della pista ciclabile per creare una manifestazione mai fatta ad Egna. Poi, i primi contatti con Gilberto, che si è dimostrato da subito entusiasta dell’idea e la cosa è andata facilmente in porto. Abbiamo avuto un ottimo riscontro da parte di tutti, esercenti, ristoranti, bar, negozi, associazioni, ciclisti, pubblico. Insomma, la manifestazione è proprio piaciuta!”.